Verso un altro dove - Dalla Colombia alla Cina attraverso il Pacifico

ISBN978-88-99340-72-8
Pagine254
Pubblicato ilMarzo 2019
Formato14 x 19,5 cm
Autore Giorgio Calaresu Barberis | Scopri altri libri dell'autore

Nuovo

Giorgio decide di abbandonare temporaneamente la sua attività per dedicarsi a un viaggio in solitaria lungo quasi un anno. Lo scopo è chiaro, il viaggio, ma con mete non casuali.

Più dettagli

16,00 €

Con l'acquisto di questo prodotto è possibile raccogliere fino a 1 Punto Fedeltà. Il totale del tuo carrello 1 point può essere convertito in un buono di 0,70 €.


Giorgio Calaresu Barberis, è nato nel 1947, in un piccolo villaggio del nord Italia. La famiglia è arrivata a Milano quando aveva tre anni. È un ex dirigente industria e non è più attivo in una funzione commerciale. Ha vissuto la maggior parte dei suoi anni nel capoluogo lombardo. Biologo per formazione universitaria e viaggiatore per passione e lavoro è stato in oltre 170 paesi. Iniziata una nuova carriera divenendo poi specialista in commercio estero ha ovviamente ha molto amato viaggiare. Alcune delle sue destinazioni ci sono delle magnifche isole tropicali. Ha raggiunto anche vette fisiche, tra cui Kinabalu nel 1992 e Kilimanjiaro nel 2000. In lui l’interesse per il mare è uguale a quello per il cibo, il cinema, la letteratura, la ceramica, la musica, le immersioni e i vini. Da alcuni anni scrive di viaggi e natura.

ISBN978-88-99340-72-8
Pagine254
Pubblicato ilMarzo 2019
Formato14 x 19,5 cm

Scrivi una recensione

Verso un altro dove - Dalla Colombia alla Cina attraverso il Pacifico

Verso un altro dove - Dalla Colombia alla Cina attraverso il Pacifico

Recensioni

"Il viaggio presuppone un anelito di ricerca che non necessariamente si ritrova nel legittimo desiderio di cambiare orizzonte per un po’, rassomiglia al dialogo, che non è un semplice scambio di parole, è un’immersione da cui si riaffiora comunque mutati" - Recensione di CONVENZIONALI

"La realtà di queste pagine è quella di un'immersione con formula all inclusive nella vita, negli usi e nei costumi di quei luoghi, narrata con una disinvoltura pari solo alla sua capacità di entrare in empatia con i suoi simili" Leggi la recensione completa su Dove il mondo finisce