Categoria:

Contro ogni regola

di Warren Harding

Da molti anni moltissimi appassionati del mondo verticale parlano di questo libro “scandaloso”, considerato un classico della letteratura alpinistica in lingua inglese ma mai tradotto in altre lingue. Di recente è stato ripubblicato negli U.S.A. e ora eccolo finalmente tradotto in italiano.

L’autore è Warren Harding, una delle figure di maggior spicco nello Yosemite, che per raccontare le sue imprese più famose ha scelto di creare un’atmosfera farsesca. Il protagonista, Batso (che è Harding stesso), tiene una conferenza, alla quale assistono personaggi che sono la caricatura di alpinisti di quell’epoca. Il tema della conferenza è l’arrampicata, e si parla di tutto, a incominciare dall’attrezzatura del mestiere, alla cronaca delle due più importante scalate, e si discute di etica: si possono usare i chiodi a pressione o è obbligatorio lasciare la montagna intatta? Un argomento sempre di attualità che fa da sfondo al racconto emozionante di due scalate celebri.

__________________________________________________

Prezzo: 19,00 €
Pagine: 200
Pubblicato il: Marzo 2017
ISBN: 978-88-99340-10-0
Formato: 14 x 21 cm

Compra
Acquista on-line

About This Book
Overview

di Warren Harding

Da molti anni moltissimi appassionati del mondo verticale parlano di questo libro “scandaloso”, considerato un classico della letteratura alpinistica in lingua inglese ma mai tradotto in altre lingue. Di recente è stato ripubblicato negli U.S.A. e ora eccolo finalmente tradotto in italiano.

L’autore è Warren Harding, una delle figure di maggior spicco nello Yosemite, che per raccontare le sue imprese più famose ha scelto di creare un’atmosfera farsesca. Il protagonista, Batso (che è Harding stesso), tiene una conferenza, alla quale assistono personaggi che sono la caricatura di alpinisti di quell’epoca. Il tema della conferenza è l’arrampicata, e si parla di tutto, a incominciare dall’attrezzatura del mestiere, alla cronaca delle due più importante scalate, e si discute di etica: si possono usare i chiodi a pressione o è obbligatorio lasciare la montagna intatta? Un argomento sempre di attualità che fa da sfondo al racconto emozionante di due scalate celebri.